Translate


Martedì 1° Novembre 2011
Ho saputo che non si riesce ad entrare nel mio post precedente per lasciare un commento. Che sarà successo ancora? Non lo so.
Vediamo se con questo post le cose ritornano a funzionare.
Domani è il 2 novembre, ed anche Ognissanti è passato.
Le visite ai Cimiteri l'ho fatta domenica ed oggi non ho messo il naso fuori dalla porta.
In giornate come queste si incontrano persone che non si vedevano da un sacco di tempo, e tutti a chiacchierare, a ficcanasare..... Mi dà fastidio.
Vado al Cimitero per ricordare, se mai ci fosse bisogno di un luogo apposito, le persone a me care che non ci sono più.
E' l'unico modo che ancora ho per "andare a trovare" i miei genitori, ed ho bisogno, di silenzio, di intimità.
Cerco di andarci a piedi, o di parcheggiare lontano.
Camminando in viali di alberi antichi, mi pare di creare un distacco tra la vita frenetica di ogni giorno e la pace dei defunti. Come una zona di decantazione, un modo per sentirmi più a contatto con loro.
Ora è presto, ma penso che andrò a letto a leggere un pò.
Sto vivendo un momento strano, come dentro una bolla, come se non riuscissi a decidere nulla, come se andassi avanti a spinte e scossoni che arrivano dall'esterno.
Spero di recuperare preso l'energia necessaria per prendere decisioni, per sentirmi protagonista della mia vita e non spettatrice che si guarda vivere.

7 commenti:

  1. Ho provato a slezionare "Nuova interfaccia di blogger" e riesco a commentarmi. Ora vedrò se ce la fanno gli altri!!!

    RispondiElimina
  2. oh, meno male che riusciamo di nuovo a scrivere.
    Giornata di pioggia in tema con l'argomento che hai trattato.
    Anch'io non vado al cimitero in questo periodo non solo perchè lo trovo inutile,sono sempre dentro i nostri cuori e non serve un luogo apposito per ricordarli.
    Però anch'io cammino piano per i viali e quel silenzio che mi avvolge pare quasi una bariera impalpabile che ti racchiude portandoti via dalla quotidianità.
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Scritto adesso adesso!

    RispondiElimina
  4. Ecco, finalmente riesco a postare, stamattina nn ce la facevo!
    E' vero, condivido in pieno la tua idea...
    Cinzia

    RispondiElimina
  5. Adriana - Qui continua a piovere, il clima di OGNISSANTI è perfetto. Spero non succedano disastri. Ciao!

    Cinzia - Grazie della visita

    RispondiElimina
  6. Una bolla...Viola, più volte anch'io ho manifestato questa sensazione. Io più che altro mi sento in un frigo. Chissà magari congelo e mi mantengo per una prossima vita.. Sai bene che guardare da spettatrice non ti porta a nulla. Proviamo tu, ad uscire dalla bolla ed io ad aprire la mia finestra. Un abbraccio..

    RispondiElimina
  7. Enzo - Hai ragione, bisogna uscire dalla bolla, ma stasera propio no. Anzi, la bolla è diventata un bozzolo, e me sto qui, stretta ma al calduccio...Uscirò domani. Ciao carissimo

    RispondiElimina