Translate






                                         Sabato   12   Gennaio   2013


Primo post del nuovo anno.
Periodo di saldi invernali.
Gli anni passati, avevo molto più entusiasmo.
Quest'anno l'evento non mi ha presa molto, anzi pochissimo. Avevo bisogno di un cappotto e un paio di scarpe.
Li ho trovati, con uno sconto del 30%, non una cosa esorbitante, ma mi andava bene.
Per il resto, facevo un piccolo ragionamento e poi lasciavo perdere.
Ma perchè prendere l'ennesimo maglioncino, magari nero, da aggiungere alla ventina che già possiedo? Quando mai li metterò??
E poi prima andavo a lavorare, quindi avevo abiti da casa, comodi e sporchevoli in piena libertà, quelli da ufficio, e quelli per uscire.
Ora in ufficio non ci vado più, e quindi ci sono moltissimi indumenti lì nell'armadio, nei cassetti, che tengono posto e non sono da buttare, per cui  impiegherò secoli a consumarli.
Quindi ho pensato di desistere da acquisti fatti tanto per farli,  e quando avrò bisogno di qualcosa, andrò ad acquistarlo.
C'è anche il fatto che trovare un capo in fibra naturale, o con una bassissima percentuale di sintetico, è sempre più difficile.
Vedi un bell'abitino, lo risvolti, guardi l'etichetta  e...100% poliestere.
Ma perchè devo vestirmi di plastica?!?
Trovo che il poliestere sia freddo in inverno e soffochi in estate, non fa traspirare e spesso prende cattivi odori.
E poi, in verità, le nostre case straripano di indumenti, di oggetti, di ogni cosa.
Lo so che limitando gli acquisti non si aiutano commercio ed industria ma siamo ormai saturi, e poi tutto costa, aumenta di prezzo e gli stipendi sono sempre uguali, immutati da lustri.

In una profumeria però sono stata testimone di un piccolo, tenero episodio. C'era una nonna, veramente anziana che ha detto alla commessa: " Senta, io non mi sono mai messa lo smalto sulle unghie, ma ora lo vorrei usare. Me ne consiglia uno BUONO?"
Che bello vedere che si è ancora un pò vanitose anche dopo i 70!!!

Oggi la nebbia si taglia a fette e bagna molto, come un sottile aerosol.
La temperatura è bassa.
L'ideale è stare in casa, fare qualche lavoro e poi leggere con un caffè caldo e profumato accanto.
Sto leggendo "Il giardino delle pesche e delle rose ", di Joanne Harris, l'autrice di "Chocolat". Praticamente è il seguito.
Non sarà il capolavoro del secolo, ma è molto carino e confortante.
Uno  di quei libri da cui una volta iniziati faccio fatica a staccarmi, ma che mi spiace leggere in fretta perchè poi finisce....
Mente contorta vero?
Ciao a tutti e ..... Buona vita !!!

16 commenti:

  1. ciao! oggi anch'io ho girato un po' per saldi... però non ho trovato qualcosa che mi piacesse veramente.. in giro le solite cose...o forse sono io più esigente visti i pochi soldi a disposizione... e poi anch'io compro sempre le stesse cose negli stessi colori ... nero ...grigio... toni del viola... ma che dolce la nonnina ... buon fine settimana BS

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Siamo diventate esigenti forse perchè abbiamo troppo?!

      Elimina
  2. Le donne sono strane,
    è dal primo dell'anno che s'è fissata che mi serve un paio di pantaloni,
    "Ma no che non mi serve" "Hai tutta roba vecchia" stamattina dopo le solite insistenze ho ceduto e le ho detto che oggi andiamo a cmprarli e vuoi sapere cosa ha risposto?
    "Andiamo al nautic store che così compro il giaccone che è da un pezzo che lo tengo d'occhio"
    Per favore, commenta tu che se lo faccio io poi le femmine s'incazzano.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte

    1. E va bè... Solidarietà femminile!! Il giaccone a lei e i pantaloni per te... E poi noi donne siamo così... Strane, complesse, contorte, tenere...Ma adorabili!!!

      Elimina
  3. Questa mattina siamo usciti anche noi...freddoooo. Hanno aperto un grande negozio sportivo, ma come dici giustamente tu, ora che sono a casa, sono sempre con pigiami/tuta larghi e comodi...Non ci serve molto, gli armadi sono pieni. Ho preso un giaccone di quelli che puoi usare in primavera quando piove (x 35 euro, era un peccato lasciarlo). Buona domenica cara Viola. Un bacio.

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Ciao Ale, buona domenica anche a te.
      Un abbraccio.

      Elimina
  4. una sciarpa perchè mi piaceva il colore.Non so più dove metterle e non sono neanche attaccate dalle tarme....Buona serata ch

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io la sciarpa la sto sferruzzando..... Tanto per cambiare...nera!

      Elimina
  5. Ciao Viola ormai non sappiamo più dove mettere la roba
    in più siamo un p'ò restii nel spendere perchè non si sa come vada a finire,
    buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, siamo tutti un pò timorosi.
      Buona domenica anche a te.

      Elimina
  6. Meno male che sei ricomparsa...ti avevo dato per dispersa e non mi ricordo neppure se ti ho fatto gli auguri per l'anno nuovo (la vecchiaia avanza e incomincio a dimenticare...eh eh).
    Quest'anno mi rifiuto ad andare per saldi, è vero che non aiutiamo l'economia, ma è anche vero che abbiamo le case piene di tutto.
    Anche qui nebbia e freddo, meglio stare a casa...buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Adriana. Nemmeno io ricordo se ci siamo fatte gli auguri, comunque Buon Anno!!!
      Ancora nebbia e freddissimo.
      Buona domenica

      Elimina
  7. Tu sei una nota musicale
    Tu sei un profumo
    Tu sei un giardino di pesche e di rose
    Tu sei la voglia di tornare a casa

    RispondiElimina
  8. Ciao Gianni.
    Tu sei sempre gentile.
    Tu riesci a farmi sorridere.
    Tu mi fai capire che non ci sono solo squali nel mondo.
    Grazie.
    P.S. Le 4.08 ???
    O soffri di insonnia o...è il fuso orario di Napoli!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Viola
      ero sveglio perché ho litigato col mondo. Ma poi passa. Tutto passa.
      Ciao dolce.

      Elimina
  9. Brutta cosa litigare col mondo... Ma poi passa, hai ragione.
    Non ti arrabbiare, domani sarà meglio

    RispondiElimina