Translate








                                              Domenica    5    Maggio    2013


Domenica mattina.

Lo spezzatino sta cuocendo e tanti pensieri mi frullano in testa; piccole considerazioni che voglio esternare.

Apro una parentesi per mandare un saluto a mio padre, "lassù" da molto tempo.
Ciao "papalino", oggi è il tuo compleanno: avresti compiuto 99 anni!!!

Allora, pensavo a come è vario il mondo, a tutto e il contrario di tutto con cui veniamo bersagliati ogni giorno.

Quando ero una giovane ragazza, (ora sono una ragazza), se usciva una moda, che ne so, la minigonna, tutte si portava quella.
Se un inverno andavano i colori bosco-sottobosco, eravamo trasformate in tante foglie secche con le varie sfumature, e portavo anch'io quei colori che  mi rendevano orrenda.

Ora le cose sono cambiate.

Nelle vetrine convivono scarpe con improbabili tacchi "12", piattissime ballerine, sandali iperdecorati e scintillanti, infradito minimali, sobrii mocassini, sneackers fluò....
E tutto è "moda" attuale.
Trovi pantaloni larghissimi, da pigiama-palazzo, e jeans effetto seconda pelle...
Shorts e gonne corte accanto ad abiti lunghi, fiorati e un pò zingareschi...
Vetrine colme di dolci meravigliosi accanto ad altre vetrine di barrette e confezioni varie di cibi dietetici...
La vetrina di una libreria era equamente distribuita tra i libri dei più famosi chef mondiali che insegnano le loro sfiziose ricette, e libri con le diete più in voga, più strane, eccentriche...

E così le persone...

Accanto alla signora firmatissima che va nella drogheria più esclusiva della città ad acquistare quel certo tipo di frollino per il tè, ci sono ragazzi senza lavoro, che guardano la vetrina del negozio e commentano che con quello che costa una scatolina di tè , loro alla pizza al taglio si sfamano tutti e 5!!
Ho visto famigliole con neonati  nella carrozzina....
Ho visto anziani con  badante filippina che si mangiavano sorridenti un cono gelato su una panchina...
Ho visto due ragazze mano nella mano che camminavano e parlavano guardandosi negli occhi con uno sguardo pieno d'amore...
Ho visto coppiette litigiose...
Coppiette innamorate...
Alla stazione ho visto uno struggente ed appassionato bacio che si scambiavano due ragazze...Forse una partiva...Chissà...

Ieri sono andata in città ed ho osservato molte cose...
Il mondo è vario, è bello proprio per le diversità...

Oggi è un giorno di grazia: mi sento bene dove sono e come sono.
Uno di quei giorni in cui non ti senti stonata ma perfettamente incastonata nel presente...
Che vorresti durasse a lungo...
Domani magari la realtà sarà uguale ad oggi, ma il mio stato d'animo diverso e non mi andrà più bene nulla....
Sono fatta così, maluccio direi!
Ciao a tutti, buona domenica e ...   Buona     Vita  !!!

51 commenti:

  1. ciao Viola!!! una buona domanica anche a te... qui però piove e non mette proprio di buon umore, specie se, come me, hai un sacco di panni stesi... un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è messo a piovere anche qua. Sono giorni che il bucato è sempre umidiccio, non asciuga nulla!!
      Ti abbraccio

      Elimina
  2. Sono fatta come te.... Stiamo per restaurare il bagno e con domani ci trasferiamo dai suoceri.
    I cambiamenti mi mettono in crisi. Buona domenica e un bacione.
    p.s. anch'io ho fatto un post per mio papà, avrebbe fatto 80 anni.... Un pensiero per chi ci ha lasciato, troppo presto. Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello fare dei lavori in casa. Procurano disagio, ma poi sai che soddisfazione!!

      Elimina
  3. Qui una domenica particolarmente uggiosa e dedicata ai lavori e allo studio. :(
    Mi piace come osservi la vita cittadina, c'è tanta magia nella quotidianità!
    Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, anche qui tempo uggioso e domenica casalinga. Mia figlia studia, io sferruzzamenti e tv.
      Buon tutto

      Elimina
  4. Ciao Viola bellissimo post, il tempo continua a far le bizze
    ma quando si sistemerà vedrai che andrà tutto bene
    ti auguro una buona serata

    Tiziano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La brutta stagione qui in Piemonte non è stata tanto nevosa o troppo fredda, ma...eterna.
      Buona serata anche a te.

      Elimina
  5. Sei bella così come sei ed io non cambierei neanche una virgola.
    Riesci a zoomare le cose della vita guardando prima da lontano il pianeta come dall'oblò di un'astronave che ti sta portando sulla luna e, un attimo dopo, ad inquadrare al microscopio le sensazioni quotidiane più leggere ed evanescenti.
    Pur tra qualche residuale scroscio di pioggia ... hai fatto arrivare l'estate!
    Ciao cara.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianni!!!! Lazzaro!!
      Sono moooooooooooooooooooolto contenta di sentirti.
      Qui la pioggia continua e tra un pò sotto le ascelle ci crescerà il muschio, e ovviamente qualche ciuffo di felce!!

      Elimina
  6. No Viola, non sei fatta male, ma sei confusa, vivere è sempre difficile, specie se pretendiamo di adeguarci agli imprinting ricevuti quando eravamo giovani ragazze.

    Vivi la vita prendendola come viene viene, senza fare severi bilanci su giorni si e giorni no: di giorni no, ce ne son sempre qualcuno di troppo.

    Io ho iniziato a vivere di ora in ora. Cogli l'attimo...Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè, vivere giorno per giorno per me è già una conquista.
      Di ora in ora.....Mi applicherò.
      Ciao cara.

      Elimina
  7. Gusti,opinioni, attitudini,sentimenti diversi, meno male che il mondo è così. Cercando poi di eliminare, in questa civiltà, le contraddizioni stridenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, ma le contraddizioni stridenti vedo che diventano sempre più profonde...
      Ritorneremo pian piano ad un faraone e gli altri tutti sudditi?
      Disastro!!

      Elimina
  8. Sei un'ottima osservatrice e sono stata felice di aver potuto scambiare qualche "pillola di saggezza" con te.
    Non dovrei essere io a dirti che i giorni sono un po' così per tutti...credo!
    Giornata strana, mattino sole caldo e poi, giustamente quando avevo steso il bucato, vento freddissimo e così : arrosto con patate
    buona settimana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cibo comunque, necessità e consolazione.
      A presto Adriana, anche a me ha fatto piacere parlare un pò con te.
      Un abbraccio

      Elimina
  9. Ho veduto nascere il sole dai ghiacci di Thule
    Ho veduto i riflessi dorati delle moschee
    Le onde adulte della Guascogna, gli squali bianchi
    I tucul, le case dei ricchi e ho pianto.

    Ho veduto mare che è mare terra che è terra
    Come in me, come a Lisbona , come da noi.
    Ho veduto grano che è grano, fango che è fango
    Ho ascoltato il linguaggio del mondo e ho pianto.

    Ho visto amare
    Fremere, ansare

    Ho veduto la faccia sporca di un amico
    Lo stupore di una pazzia, di una morte
    Ho veduto l'ironica faccia di chi mi odia
    Gli occhi larghi di chi ha paura e ho pianto.

    Ho perdona
    Giustificato

    Ho veduto morire il sole nel golfo di Aden
    Ho veduto il buio e la luce e ancora piango.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E bravo Massimo e bravi i New Trolls.
      Grazie grazie.

      Elimina
  10. Che bello questo post, tutto e il contrario di tutto!
    Baci
    Rosa

    RispondiElimina
  11. Grazie Viola per la visita, gentilissima come sempre.
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu poeta come sempre. Con le parole o le immagini.

      Elimina
  12. bello come post.
    mi hai intenerita.
    baci
    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Grazie della visita, sono una tua follower!!

      Elimina
  13. Risposte
    1. Grazie della visita e dell'abbraccio!

      Elimina
  14. Incastonata nel presente.... bellissima frase, bellissimo modo di sentirsi, proprio una grazia mai scontata...
    Un abbraccio ed un caro saluto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero. I momenti perfetti sono rari e non sai mai quando capitano e se ricapitano.

      Elimina
  15. sarebbe bello vivere il proprio tempo con consapevolezza e abbandonarlo quando la strada e il tempo diventano altro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La consapevolezza del tempo che si sta vivendo è una cosa a cui sto "lavorando".
      Se si è ricettivi e consapevoli, penso che si possano cogliere momenti bellissimi nel proprio quotidiano.
      Siamo sempre presi da mille cose a siamo distratti, per cui tante cose ci sfuggono.
      Grazie Soffio!

      Elimina
  16. Ciao Viola, grazie di cuore!!!!!

    RispondiElimina
  17. Che bel post pieno di positività...te l'hanno già detto, ma anche a me hanno colpito molto quelle quattro parole: perfettamente incastonata nel presente. Dovremmo esserlo sempre, mentre invece il più delle volte quelli sono momenti di grazia. Ho seguito con piacevolezza il tuo filo dei pensieri e mi sono tornate in mente le mode di quand'ero ragazzina. Forse come dici c'era meno varietà, proprio così, ma mi ricordo che le gonne si portavano non solo mini, ma anche maxi o midi. Forse però questo succedeva alla mia "epoca", non sono certo una ragazza come te ;-) Ciao, Viola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao.
      Riguardo alle gonne è vero: la midi e la maxi.
      Le avevo dimenticate (l'età!!).
      La minigonna, con la minimaglia e sopra il maxicappotto!!
      Altri tempi!!

      Elimina
    2. Ah, ma allora siamo ragazze della stessa età!

      Elimina
  18. Ah Ah !! Sono una "ragazza" classe 1955 !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quelle parti anch'io!

      Elimina
    2. Ormai da 7 mesi sono esodata e finalmente posso fare la casalinga!!!

      Elimina
    3. Anche a me non dispiacerebbe fare la casalinga, non mi annoierei di sicuro...beh, ora vado a lavorare, ciao Viola.

      Elimina
    4. Evidentemente sei più giovincella!!!
      Ci sono i pro e i contro.
      Buona giornata.

      Elimina
  19. mi piace molto il yuo modo di scrivere! nuova follower se ti fa piacere ti aspetto anche da me baci!

    www.ilmiomonodeauty.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, benvenuta. Passerò a trovarti.

      Elimina
  20. Da quello che esprimi non direi proprio che sei fatta "maluccio", anzi. Certo che al mio tempo, vedere due ragazze o due ragazzi baciarsi, faceva scandalo, ma bisogna adattarsi ai tempi. Ho due vicini omosessuali e ti garantisco che sono migliori di tanti etero. Sono più vecchio di te (1942), sono eterosessuale, ma sono aperto al mondo dei giovani. Buona notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elio, so che sei una gran parsona.
      Un abbraccio.

      Elimina
  21. ciao Viola piacere di conoscerti! Bel post :)
    se ti va ti aspetto da me! baci
    Elly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, sono passata da te e sono diventata una tua follower.
      Hai un bellissimo blog, mi piace.

      Elimina
  22. Che bello questo post! Sei un'acuta osservatrice :-))
    Ricambio il sentitissimo augurio: buona vita anche a te! Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisabetta, grazie della visita e buona domenica anche a te.

      Elimina
  23. Bel post! Questa antitesi cittadina è all'ordine del giorno anche da me. Da me ci sono anche ragazzi che ostentano l'impossibile..
    Un abbraccio!

    pensierinviaggioo.blogspot.it

    RispondiElimina
  24. Bellissimo ciò che hai scritto ed è tutta verità del mondo attuale!
    Concordo con il tuo: cogli l'attimo in ogni giorno!
    Buona giornata da Beatris

    RispondiElimina