Translate







Giovedì 9 Agosto 2012




Ed eccomi qua, e da lunedì ho ripreso il lavoro. Sigh.
Comunque due settimane di "ferie", senza andare in "villeggiatura", non mi ricordavo di averle fatte, e mi sono molto piaciute.

Innanzitutto devo dire che mi sono sembrate lunghissime, un vero stacco dall'ufficio.
Sono stata SEMPRE con mia figlia, che ha assolto al suo compito di badante con grande solerzia, pazienza e col sorriso. Grazie!
Ce la siamo presa con calma ed abbiamo fatto cose che piacevano ad entrambe.

Shopping? Era dai saldi di gennaio che, soprattutto lei, non comprava nulla.
Ed allora saldi a Torino ed agli outlet di Mondovicino e Vicolungo.
Sono centri commerciali abbastanza piccoli, da mezza giornata. Così ci scappa il gelato con calma o il pranzo tranquillo.

E poi un giro rapido al mercato di Santo Stefano Belbo (Pavese). E' un mercato piccolo, di campagna. Abbiamo preso delle pesche mature al punto giusto e ci abbiamo fatto la marmellata.

Giro ad Acqui Terme ed aperipranzo (il corpo non deve soffrire).
Giro anche a Casale Monferrato. Città piccola ma con un bel Duomo e vari negozi in stile shabby.
Ho acquistato una alzatina per dolci in ceramica bianca con cupoletta di vetro.
Carrrrrrrrrrrina!
Ed abbiamo pranzato, benissimo, in un ristorante in cui eravamo state già una volta, pure lui arredato shabby. Per me era come essere in una favola.

E altro giro a Torino per vedere "La villa della Regina".
Villa dei Savoia appunto, diventata poi un collegio per le figlie dei militari.
Durante la seconda guerra mondiale è stata bombardata, molto rovinata e poi anche un pò saccheggiata.
Era molto in degrado, ma l'hanno parzialmente restaurata ed aperta al pubblico, con annesso parco.
Bella, e bello il panorama della città che si vede dalla villa.


Siamo anche andate a Racconigi.
Il castello mi piace sempre, con i grandi nidi e le cicogne su pilastri e guglie.
Ma è soprattutto il parco che adoro.
Alberi ed alberi, e scoiattoli che si rincorrono. Bello!
E noi su una panchina con un panino di focaccia e frittata!
In questo periodo nel castello c'è la mostra " Dalle incisioni rupestri a Steve Jobs".
Tratta di comunicazione, di suoni, immagini e parole.
Dai primordi, con Marconi, fino ai giorni nostri con i cellulari e i pc.
Interessante anche perchè allestita in sale normalmente precluse al pubblico, con soffitti affrescati e molti dipinti alle pareti.





E una pizza in pizzeria, e un carpione a casa...

Insomma fatto di tutto e di più e soprattutto molto low-cost, che non è male.

Sono state vacanze semplici, senza mete ridondanti, ma ho cercato di viverle bene, assaporando ogni minuto, nutrendomi di tutto ciò che vivevo, con gli occhi e con il cuore.

Ed ora siamo ad agosto e si lavora. I condizionatori sono rotti e devono ancora approvare il piano di spesa. Le finestre si aprono solo con una piccola fessura in alto, per cui abbiamo in ufficio 30° fissi, oggi punte di 31 !!
I clienti arrivano tranquilli e poi iniziano a dare segni di malessere!
E' la vita. Alti e bassi, momenti di piacere e poi si ritorna al dovere.

Ciao a tutti, buone vacanze e... Buona vita !

15 commenti:

  1. tutto molto bello...l'importante è che tu abbia passato del tempo di qualità con i tuoi cari...bacio Black

    RispondiElimina
  2. Esatto, era quello che desideravo! Bacio

    RispondiElimina
  3. Molte delle mie più belle vacanze le ho trascorse così, senza fare cose troppo strane.

    Buon giovedì cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Kylie. Grazie della visita e buona serata.

      Elimina
  4. Spesso le cose semplici sono quelle di soddisfazione.
    E le vacanze autunnali,quando tutti lavorano,vuoi mettere? E sarà cosi.
    Te le auguro di cuore,buon lavoro,vado anch'io.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ch. Qui si boccheggia assai! Riguardo all'autunno... E' la mia stagione preferita!

      Elimina
  5. Secondo me hai trascorso la vacanza più bella di tutte!
    Perchè essendo veramente una vacanza "vacante" (come secondo me dovrebbe essere una vacanza) non c'era, mi par di capire, nulla di preordinato. Tutto poteva cambiare dalla sera alla mattina a seconda dell'umore e del tempo. Una vacanza, a mio avviso, non dovrebbe essere un tempo da riempire a tutti i costi ma, semmai, da svuotare di tutto e di tutti per riprendersi spazi e tempi senza l'assillo di nulla e di nessuno. E questa è già una piccola grande libertà riconquistata. Per me l'antitesi della vacanza, tanto per capirci, è andare in crociera. E conservo anche un bel pò di giorni per le vacanze autunnali (e invernali). Così non devo neanche fare i turni con i colleghi e mi godo il calduccio mentre loro vanno alavorare al freddo ed al gelo. Tiè! E quest'anno a Natale farò anche il panettone in casa. Alla faccia di quelli che si scocciano di sporcare in casa.
    Bella Torino ci tornerò un giorno e belli i posti che hai visitato.
    Un saluto a tua figlia compagna di viaggi e d'avventura.
    Lo stile shabby ti si confà.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianni. Sono state belle vacanze, anche se ero un pò scettica. Da una parte mi pareva di sprecare dei giorni, dall'altra sentivo una necessità di giorni così..
      Ed ho seguito il mio pensiero, senza farmi condizionare da luoghi comuni.
      Detesto quelle vacanze con gli animatori che ti vogliono far divertire a orari programmati. Ero stata in passato una settimana all'Elba. Eravamo riusciti ad eludere l'animatore, ma al venerdì sera ci aveva sgamati, voleva farci partecipare e ci considerava appena arrivati. Sbagliato! Partivamo il giorno dopo!
      Il panettone in casa? Credo sia TROPPO complicato. A Natale il mio dolce tipico è oil Monte Bianco:se fai il Vesuvio non vale.
      Torino è una bella città, ma non è molto pubblicizzata, e poi i piemontesi sono MOLTO riservati e troppo turismo li disturba. Ma siamo simpatici e sinceri. Ciaoooooooooo!

      Elimina
  6. E' bello anche decidere all'ultimo momento che cosa fare... senza fretta, liberi di decidere a che ora andare, venire, mangiare...
    Belle le tue foto. Ciao a presto.
    Un abbraccio. Ale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ci sente molto liberi. Anche quando vado al mare e sono in hotel, non faccio mai la pensione completa. E'alla fine più costoso, ma essere alle 19,30 in sala da pranzo mi mette angoscia. Mi piace andare in spiaggia nel tardo pomeriggio, e poi ci sto fino a quando i bagnini puliscono la sabbia. Poi mi alzo e mi trascino su una panchina a continuare il libro fin quando c'è luce. Poi vado in camera, mi preparo e poi vado a cercarmi qualcosa per cena. Timbrare il cartellino anche in vacanza mi pare assurdo.

      Elimina
  7. Direi che sono state delle splendide vacanze!almeno una volta all'anno vengo a Torino e la trovo sempre una città splendida!grazie x essere passata dal mio blog!il mercatino lo faccio in un minuscolo paesino di campagna che si chiama Roccaforte ligure ancora in provincia di Alessandria ma quasi sull'Appennino ligure!direi un bel Po fuori mano da dove vieni tu ma x ogni informazioni ma anche solo x fare 2 chiacchiere scrivimi pure:-)un bacio grande
    bea

    RispondiElimina
  8. Ciao. Effettivamente il mercatino di Roccaforte Ligure per me è un pò fuori mano. Ti auguro di vendere tutto! A presto

    RispondiElimina
  9. Un buon ferragosto sereno e gradevole.
    ch

    RispondiElimina
  10. Il mercato di Santo Stefano Belbo
    quanto mi manca!
    mentre leggevo "la luna e i falò" per la bho-volta
    sono andato a vedere i posti su google earth
    ma non è la stessa cosa che andarci.
    Sono sicuro che vedendoli potrei riconoscere i campi, i fossi e i canneti
    tanto li ho amati.
    Scusa l'intrusione,
    buona vacanza a te e a tua figlia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissimo, benvenuto.
      Bè, dai tempi di Pavese ad oggi, del tempo è passato e tante cose saranno cambiate. Ma so che ogni tanto fanno delle visite guidate nei luighi Pavesiani, le varie cascine, le strade...

      Elimina