Translate

Mercoledì 15 gennaio 2013










Ciao. Eccoci qua a metà gennaio, con molto freddo, ma un cielo azzurro e le Alpi bianchissime di neve col Monviso in bellavista.

Amo fare le liste, gli elenchi.
Di cose da acquistare,  di cose da fare.
E la cosa più bella della lista è quando depenni.
Quindi, come si evince dalla foto: "Sciarpa color corda", fatta.
Ci ho lavorato un bel pò, per vari motivi.
La volevo ampia, il filato non era molto spesso e soprattutto la doppia maglia riso richiedeva un pò di attenzione.
Ma alla fine ce l'ho fatta, e l'ho anche decorata con una fila di perline per renderla un pò vezzosa, dato che mi sembrava troppo maschile.

Altra cosa inserita nella lista  era "Saldi".
Oltre che una occasione per acquistare senza essere totalmente spennate, per me e mia figlia è una occasione per andare in giro, cambiare panorama...
Un divertimento insomma.
Se si  scarpina tutto il giorno, come quando andiamo a Torino, diventa anche una faticaccia, ma se fossimo in palestra faticheremmo uguale e il godimento non ci sarebbe.
Comunque abbiamo fatto i nostri giri a Torino, Asti ed Alba.
Tutti questi sconti di cui parlano in Tv, del 50, 70%, non sono così frequenti. Molte cose sono scontate del 20, 30%.
C'è un negozio a Torino, in Via Po, dove durante l'anno, guardando le vetrine, spesso vedo cose carine, e mi riprometto di entrarci al momento dei saldi: magari trovo ancora qualche capo di quelli che mi avevano colpito, e lo pago meno.
Le due vendeuses sono asciutte, altezzose, un pò contro i vermi, ma mi sono fatta coraggio, armata di un bel sorriso, e sono entrata.
C'erano solo vecchi abiti, vecchie gonne, ma proprio bruttine, e nemmeno un capo di quelli di questa stagione.
E soprattutto aleggiava un odore di naftalina molto opprimente.
Hai capito cosa devono aver fatto le furbacchione?'
Hanno tirato fuori abiti e maglioni di chissà quale "annata", che stavano tutti riposti prudentemente  con
l'antitarme.
Mi veniva voglia di parlare, di dimenticare che sono una signora, e di dire quello che mi passava per la mente e premeva per uscire... Ma che vuoi fare, saluti, dici grazie e te ne vai!!!
Ma perchè trattare il cliente come un deficiente?
Ad Asti ed Alba ho poi trovato cose che mi servivano e a prezzi scontati, e meno male.
Bene, la vita prosegue senza sorprese nè guai, e quindi non ci si lamenta.
Buona giornata e......  Buona Vita !!!


14 commenti:

  1. Ai saldi capita di trovare di tutto, molte cose sono vecchie e rispolverate nella speranza che qualcuno se le pigli. Io più di tanto non ho comprato e in ogni caso acquisto sempre capi abbastanza classici in modo che non vadano fuori moda subito.

    Baci e buona serata!

    RispondiElimina
  2. Ciao. Infatti anch'io ho fatto così. Niente cose strane.
    Baci

    RispondiElimina
  3. ma che bella la sciarpa!
    Oggi mi era venuta voglia di sferruzzare,presa la lana,cercato un maglioncino su un giornale,ma....chissà dove ho messo i ferri nel trasloco. Ci penserò,se ne avrò voglia,venerdì.
    Ciao buona serata ch

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao. Maglioncino per chi?
      Nipotini spero. Quelli da bimbi sono più divertenti e più veloci da terminare.
      I ferri?? Cantina??

      Elimina
  4. che brava ! bella sciarpa!
    hai fatto bene ad uscire senza dir nulla alle due che se la tiravano!!! così imparano....;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già. A volte meglio non parlare.
      Ciao ciao

      Elimina
  5. Ciao Viola, in tempo di saldi mi e' capitato di trovafe commesse (neanche fossero padrone!) che cercank di fare le furbette...e non aggiungo altro per decenza!
    Naturalmente in quel negozio del centro non ci ho messo piu' piede.

    Un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando sento che sono considerata solo un pollo da spennare, mi passa ogni voglia di fare acquisti e lì non ci torno più.
      Un abbraccio

      Elimina
  6. In quanto a polli da spennare anche qui in terronia siamo messi bene! Credevo fosse una nostra prerogativa tentare di vendere in saldi roba vecchia e rosicchiata dai topi come se fosse l'ultima collezione di Armani! Mi fanno talvolta tenerezza le bellissime commesse che oltre a cercare di vendere robe strane devono stare tutto il giorno in piedi. L'ultima volta che ero a pagare alla cassa di "Motivi" (i maschi a questo servono) la commessa distrutta dalla fatica mi spiegò che sono controllate con le telecamere e che, se si sedessero da qualche parte anche per un solo attimo, verrebbero licenziate all'istante. Su due piedi! Licenziate in piedi! Poverine! Siamo tutti schiavi! Mia madre direbbe che ormai tutto il mondo è paese! Goditi i tuoi pregiati lavoretti. Saluti alla tua dolce figliola ed a quel maschione di Pedro.

    Lo sconto al cinquanta
    È per una mutanda
    Se vuoi il cappottino
    Lo paghi un casino
    conviene pertanto
    guardare soltanto
    studiar la commessa
    e quello che indossa
    la bionda, la mora
    la rossa, la nera
    passeggiar per Torino
    … ed è subito sera!
    E se poi d’improvviso
    In una fata t’imbatti
    Allor quella è Viola
    La più bella di tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianni. Povere commesse!
      Ma quelle che ho trovato io, immerse nella naftalina, non erano giovanissime e parevano titolari del negozio.
      Bè, da me non han preso un centesimo e mai lo prenderanno.
      Bella la poesia!! Come ti vengono le rime? Sei grande.
      Ciao, un abbraccio e un ron-ron di Pedro.

      Elimina
  7. In effetti ci tentano a tutti i saldi, capisco la crisi , ma passar per stupidi mi pare troppo.
    Bellissima la sciarpa, un colore molto fine, proprio da bella signora.
    Ciao ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao. Bè mi mancava la sciarpa per un cappotto blu, e troppo chiara non mi piaceva, cosi' ho optato per questo color spago..
      Ciao ciao.

      Elimina
  8. Se ci togli le perline e torna "maschile", la indosserei volentieri, anche perché qui fa un po' freddo. Per i saldi, se posso, evito di farli proprio per il motivo che dici tu. I commercianti tirano fuori tutti i fondi di magazzino. Buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E va bene, la prossima senza perline!!
      Una abbraccio.

      Elimina