Translate

Domenica 21 Settembre 2014






                                                                     Ciao!!!!


Rieccomi qui.
Sono tornata in settimana da una breve vacanza ed ora siamo in AUTUNNO !!!!
Vendemmia, matite temperate, quaderni nuovi.
Al mattino c'è già quel velo di foschia all'orizzonte, per cui si vede solo la prima infilata di colline...
Le altre si intuiscono.
E poi durane la giornata cielo azzurro, sole ed aria frizzante.
Io non vendemmio, non vado più a scuola, ma assaporo questa atmosfera con tutta me stessa.

Come ultima vacanzina sono andata a Bolzano.
Ci ero passata tanti anni fa, ma solo per poche ore, al ritorno dalla montagna e non ho mai più pensato a questa città.
Poi, ad inizio estate, mi sono imbattuta molte volte in questa parola: "Bolzano".
Servizi alla tv, articoli su riviste...Magari leggevo l'etichetta di un cibo, ed era prodotto da una azienda di quella zona.
Bene, mi sono detta, ci vado.
Ho prenotato i treni, cercato e prenotato un hotel in centro città, e sono partita.
Mentre mi avvicinavo alla meta, pensavo che era ben sciocco andare in un posto solo perché c'erano state coincidenze....Ma non me ne sono curata molto.
E sono stata benissimo.
Castelli, ex conventi, chiese, case molto asburgiche, e poi tedesco tedesco, e io non ne so una parola.
Bei negozi, molto pedonale, molto Street-food.
C'erano molte bancarelle che vendevano pani fatti con cereali che qui da me non usano molto, come il kamut o la segale.
Pani semidolci, con uvetta, mele, cannella; pani più salati con olive, semi di sesamo, papavero, finocchio...
Insomma, ho mangiato un sacco di farinacei.
E poi spek, formaggi, strudel...
Pensavo che una volta a casa e salita sulla bilancia, mi sarebbe preso un colpo. Invece non sono aumentata, per la precisione sono calata un etto!
Stavo bene, non mi privavo di nulla, mangiavo ciò che desideravo ed ero serena.
Non un pensiero in testa, solo naso all'insù a vedere quegli antichi palazzi e gioia nel cuore.
A Bolzano  non c'era nulla di tangibile da giustificare una visita, ma mi sono sentita bene con me stessa, ho trascorso belle giornate: un dono.

Ora riprendo il mio tran tran, mia figlia, il gatto, la casa...
Raccolgo semi di portulache, tagete e bocche di leone.
Preparo il pesto con il basilico che è ancora bello verde, faccio il cambio degli armadi.
Ma ho in mente qualche giorno a Roma nel periodo natalizio...Chissà!
Ciao a tutti e....           

                                                 Buona     vita !!!

10 commenti:

  1. Ben tornata cara Viola, come sempre le vacanze volano sempre in fretta.
    Ora che ci sei nuovamente ci sentiamo sempre uniti come prima delle vacanze...
    Ciao e buona settimana cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Ciao Tomaso, grazie del commento. Mi fai contenta.
    Buona settimana anche a te.

    RispondiElimina
  3. Dolce donna
    le solite pennellate d'artista a comporre un quadro che racchiude emozioni ricordi profumi colori sapori. Cioè l'amore. L'amore per la vita che poi non sempre contraccambia con le dovute gioie e spensieratezze.
    Che splendida vacanzina che ti sei concessa!

    Con la facoltosa famiglia di una mia fidanzataina di secoli fa trascorsi 2 settimane a Campo Tures in Val Pusteria vicino a Bolzano e rimasi incantato da quei luoghi deliziosi. I ragazzi del posto si divertivano a tuffarsi nelle loro piscine coperte e riscaldate mentre fuori era freddino in un'atmosfera ordinata e tedesca.
    Comprai un giaccone in saldi in un negozio di Brunico o Bressanone dove fui servito dalla ragazza più bella del mondo che parlava a stento l'italiano. Ne sono ancora innamorato. Devo essere nato per sbaglio qui in Terronia. Chissà.

    Mi fa piacere che tu sia stata rilassata ed in pace con te stessa.
    Un'astmosfera da meditazione ortentale di quelle che riescono a fermare la mente.
    E tutte le cose buone che prepari avranno di certo un sapore ed un profumo unici al mondo.
    W la pensione.
    Ciao cara

    RispondiElimina
  4. Ciao Gianni, resisti che la pensione arriva!!
    Poi il tempo si dilata e, sarà l'età che avanza, sarà che appunto si ha più tempo, si fanno meditazioni e pensieri consolatori.
    Non so come mai sei nato in Terronia. A volte ti comporti come se tu fossi di Arona o Canazei. :)))))
    Ma lì avete un bel clima e posti magnifici.
    Sono stata tanto tempo lontana dai blog, ma ho visto che non hai scritto molto nemmeno tu. Sono periodi.
    Ciao carissimo, buon tutto

    RispondiElimina
  5. A me sta frullando in testa "Praga" e da un po' che ci penso, ma mi son imbarcata in un'altra avventura, per cui devo rimandare al prossimo anno.... ;D forse, se trovo un last minute in un momento favorevole faccio la pazzia.... :D

    RispondiElimina
  6. Brava! Io non ho mai preso l'aereo: ho paura!!!! Ma non che cada, ho paura che mi venga paura. Come scendo??

    RispondiElimina
  7. Una bella vacanza!
    Ti auguro una buona serata.

    RispondiElimina
  8. Ciao! Hai un bellissimo blog, molto accogliente! Ti seguo volentieri, se hai voglia passa da me ^^ Abito in via della luna numero 7 ^^
    A presto... Pollysilvia ^^

    RispondiElimina
  9. Seguire l'intuizione ha pagato con una vacanza vissuta con la giusta lentezza e la serenità che traspare da ogni tua parola.E quella buona frutta ci porta tutto il sapore dell'inverno che incombe.Anche anche a me piace il treno,incominci a gustare la vacanza già dalla partenza,anche se poi decido sempre per l'aereo.Una buona domenica,Viola.

    RispondiElimina
  10. Spero che vada tutto bene.
    In attesa di saperlo ti abbraccio forte.
    Ciao

    RispondiElimina