Translate




















Venerdì 29 Aprile 2011





E Pasqua è passata, Pasquetta pure... E il solito tran tran continua.


Stamattina ho comunicato che rinuncio a chiedere il rinnovo del part-time per ritornare ad orario pieno.


Sono da 22 anni a orario ridotto ed ora ho deciso di ritornare a lavorare tutto il giorno.


Lo so che praticamente farò quello che tantissime persone hanno fatto per tutta la vita, ma dopo così tanto tempo con il pomeriggio libero...


La mente, il ragionamento, mi dicono che ho fatto la COSA GIUSTA, che probabilmente non dovrò più lavorare molti anni, ed in vista di un pensionamento anticipato è meglio essere a orario completo...

Che qualche soldino in più fa comunque comodo, in questi tempi dove tutto rincara e lo stipendio rimane identico per anni...

E penso anche alla pensione... se ce la farò a pagarmi la badante... E poi magari alla pensione non ci arriverò nemmeno...

Comunque sto somatizzando la mia scelta, e molto anche.

Da qualche mese, da quando ho maturato la mia decisione, sono in ansia perenne.

Mi sembra che qualcuno mi ruberà il tempo, che non ne avrò più per i miei passatempi, per me...

Persino mentre mangio ho la'ansia... e con 3 forchettate (enormi), vuoto il piatto.

Mi è anche venuta una dermatite...

Incredibile come sentimenti e pensieri nascosti si possano materializzare in bellissime chiazze squamose! Va bè, passerà.


Visto che bei fiori? Sono andata a Pralormo alla manifestazione: Messer Tulipano. Ci vado tutti gli anni.

La location è suggestiva, i tulipani colorati e sgargianti... peccato la fotografa...

Post molto confusionario... Bloggher un pò in ansia e un pò stanca...

Sto scrivendo la storia di Amandilla, la coccinella che una sabato sera era qui in casa con me... Presto la posterò.




Buona vita a tutti !!!














21 commenti:

  1. Adoro i tulipani!

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  2. Ciao, grazie per essere passata a trovarmi!
    Che strana la vita, tu pensidi tornare all'orario completo, io invece sto pensando di passare al part-time!!!
    Quanto alla credenza, sì l'ho fatta col pennello e ti assicuro che è moooolto semplice e meno caro!!!
    Buon fine settimana e a presto.

    RispondiElimina
  3. Kylie - Ciao e grazie della visita!

    Bleudelavande - Avrei una mezza voglia di provare io col pennello, ma ci sono anche antine e cassetti... Ci devo pensare

    RispondiElimina
  4. Trovo che tu abbia fatto bene a fare l'orario intero ma solo ed esclusivamente per una questione economica.
    Io odio il lavoro e non vedo l'ora di andare in pensione e non fare nulla.
    I fiori e l'amore che mostri nel farceli vedere e nel seguirli ovunque sono bellissimi.
    Non c'è alcuna confusione nel post.
    Sono solo le tue sensazioni; e quelle non seguono alcun ordine, per fortuna.
    Unite alle paure che affiorano anch'esse in ordine sparso e che quando passano .... lasciano un pò il segno.
    La vera ricchezza è avere tempo a disposizione.
    Il tempo "libero" è l'unica cosa che riesce ad rendermi sempre euforico.
    Buona vita anche a te!
    Ciao.

    RispondiElimina
  5. Gianni - Ciao! Io mal sopporto il mio lavoro e avrei moltissime cose che amo fare da inserire nel tempo libero...Pensione...Utopia... Ma cerco di sfruttare quello che c'è scegliendo di fare o vedere ciò che mi può rendere più serena,anche se magari non è di moda.. Buona domenica Gianni!

    RispondiElimina
  6. non sempre chiedere o tornare a chiedere il tempo pieno fa la felicità del padrone.
    Da noi per esempio c'era la diceria che chi era part-time non ci mettesse responsabilità nelle cose perche tanto poi arrivava un altro a sistemare o a incasinare le cose e quindi non valeva tanto la pena sbattersi.
    Questo sbattersi (poco, tanto o nulla è il cardine che fa girare bene l'uscio o lo grippa in faccia).
    I datori di lavoro lo sanno e i dipendenti di solito ci riflettono.

    RispondiElimina
  7. Dici tante cose sagge.. Non lo so se ho fatto la scelta giusta o no. Cerco di non pensarci...altrimenti mi aumenta la dermatite!!!

    RispondiElimina
  8. bella la FESTA DEL TULIPANO, ci sono stata un po' di anni fa, con degli amici(lui non c'è più, in un mese un tumore l'ha portato via)che bei colorie che pace anche con tanta gente
    per lavoro ti capisco bisogna pensare al futuro e non si può stare sulle spalle dei figli, ma non so se sarei riuscita a farlo.

    RispondiElimina
  9. Adriana - Ciao!!! Non so se ho fatto bene, ma sono ormai un pò di mesi che ci penso e amen. Mi avevi parlato di questo tuo amico scomparso così in fretta. Amiamo quindi la nostra vita, ogni attimo!

    RispondiElimina
  10. Una buona e intima riflessione, non resta che vivere, nella vita in fondo si va per prove ed errori, sperando di sbagliare poco.

    RispondiElimina
  11. Ciao Viola, tempo fa sono stata anche io part time, lavoravo tre giorni la settimana. Avere quattro giorni tutti per me era fantastico, ma poi sono dovuta tornare a tempo pieno perchè ci rimettevo molto. Avere tempo libero è una grande fortuna, ma purtroppo nessuno ci regala nulla.
    Hai fatto una scelta saggia!
    La pensione è una meta che si allotana sempre di più, fra dieci anni esatti avrò 40 anni di anzianità ma temo che non basteranno, perchè lavorando nel settore pubblico stanno facendo in modo di penalizzare noi donne.
    Chissà quanti anni ancora dovrò penare!
    Baci
    Rosa

    RispondiElimina
  12. Soffio - Molta saggezza nel tuo commento, grazie.

    Miro - Io ho un part-time orizzontale al 70% di orario, cioè rientravo alle 14. Ora finirei il lavoro alle 17, ma riesco anche a pranzare a casa nella pausa: meno spese e più sano. Ho 33 anni di anzianità, ma nel mio settore hanno già fatto in passato "esodi". Cioè chi aveva 35 anni di lavoro poteva stare a casa, aveva una sorta di stipendio, versavano i contributi, e a 40 anni di lavoro arrivava la pensione. Spero tra 2 o 3 anni rifacciano una cosa del genere. Sempre che i 40 bastino e non ci spostino la meta sempre più lontano!

    RispondiElimina
  13. scrivi che sei in ansia e sei stanca .. mi spiace Viola ... ma è giusto che tu abbia agito: avrai fatto bene, avrai fatto male ... non porti questo quesito, troppo pesante: lasciati scivolare le ansie.
    Ma se tutto ti ha portato a far le foto che pubblichi nel post... bé Viola .. il buono c'è in ogni situazione: sono molto belle. Complimenti e auguroni: che tu abbia tutto il bene di cui necessiti:)
    Buona settimana mia cara!!

    RispondiElimina
  14. Chaillrun - Grazie della visita e grazie per gli auguri; anche a te buona settimana e serenità

    RispondiElimina
  15. io ho chiesto il part-time anni fa, ora non mi serve più perchè la bimba più piccola (delle mie tre) va alle elementari. Naturalmente non l'ho mai avuto. Avere tempo per me? una cosa che riesco a recuperare più o meno solo a quest'ora di notte...

    RispondiElimina
  16. Dopo tanti anni di lavoro è normale che affiori un pizzico di ansia da pensione ma non ci penserei neppure, sorridere, come ho sempre fatto, guardando avanti è la mia soluzione. I tulipani una meraviglia, complimenti Viola

    RispondiElimina
  17. Bblogger - Benvenuta. Io sono stata fortunata, ho avuto 22 anni di part-time, non mi posso lamentare.


    Mauri - Sarà la vecchiaia che incombe che fa pensare alla pensione. I tulipani sono belli, le foto...lasciamo stare!

    RispondiElimina
  18. una volta avevo un giardino così pieno di narcisi e tulipani venivano tutti a fotografarli. Poi arrivarono gli anni del frumento e adesso ho la foresta amazzonica che mi guadagna metri al selciato del cortile. Non riesco più a fermare la vegetazione infestante. In mezzo credo ci siano ancora tulipani si vedono pennellate di colore in mezzo al verde monocromatico.

    RispondiElimina
  19. Mariolino - Bellissimi i narcisi ed hanno un profumo dolcissimo!!! Complimentoni per il rimboschimento e grazie per l'ossigeno che procurano le piante attorno alla tua casa. Non ti resta che il machete per raggiungere la città.

    RispondiElimina
  20. Viola, che bello il tuo blog.. lo stavo leggendo con emozione e mi ci ritrovo molto.. l'ultimo post su tua figlia mi ha fatto pensare.. anch'io sono su una barchetta di carta su di un mare in tempesta, ma ce la faremo (la coccinella ci porterà fortuna).. e poi che coincidenza, anch'io sono nata con 20 giorni di ritardo (dall'8 al 28 di giugno)

    Un caro saluto, Sara

    RispondiElimina
  21. Cuore di seppia - Grazie della visita. Anche tu ritardataria...Chissà se significa qualcosa. Bacio

    RispondiElimina