Translate













Mercoledì 4 Maggio 2011







W o r k in Progress

= ^ = ^ = ^ = ^ = ^ = ^ = ^ = ^ =




Quando pubblicherò questo post sarà infatti mercoledì e alle 14 arriveranno gli imbianchini.
Già lo so: arriverò dal lavoro, starò scendendo dall'auto e loro saranno già qui.
Quindi niente pranzo e...via con le danze!
Lavori in corso a casa mia!
Oggi, con l'aiuto di mia figlia, abbiamo spostato tutto il trasportabile da ingresso, salone e camera da letto. Ed è finito tutto in cucina, nella sua camera e sul balcone fortunatamente chiuso a veranda, come in inverno.
Così, smuovendo e accatastando cose, mi sono resa conto di quanto si ammucchia, di quante cianfrusaglie non butto mai via.

Io conservo, conservo un sacco di tutto.
Riviste di mesi fa, ma non ancora completamente lette, scontrini, oggetti, candele, incensi, abiti, e libri libri libri...

Ogni angolino è buono per stipare qualcosa, ed oggi ho dovuto cacciare fuori tutto...
Il fatto è che mi affeziono agli oggetti.
Non ai mobili, quelli potendo li cambierei molto spesso, perchè mi piace una casa che cambia con me, ma le cose che mi ricordano un momento, un luogo, ecco, quelle sento che fanno parte della mia vita, sono come una testimonianza che in quella tal città ci sono stata, che a quella cert'ora ero in quel bar di quella piazza e ho preso il caffè...

Sarò da curare? Probabilmente sì!
Forse nel mio DNA c'è qualcosa di atavico, qualcosa che deriva dai miei genitori, che la guerra l'hanno vissuta in pieno e sapevano cosa significava essere sprovvisti di tutto.
Io conservo: ogni cosa può tornare utile...
Il nastrino del regalo di Natale può servire per legare una piantina al tutore...
Quel jeans tutto consunto all'orlo ha ancora molte parti bellissime e chissà... può diventare una shopper o un paio di presine...
La camicia è ingiallita e si può buttare, ma tengo i bottoni...sono di madreperla...chissà...
E così il volume di merce varia aumenta assai, ma fino a quando non si sposta quasi uno non se ne accorge.. Ma dovendo toglierla momentaneamente ci si rende conto che ci sono vere e proprie scatole-bazar.

E va bene, sono fatta male, sono fatta così.

E quando i muri saranno ridipinti, rigorosamente tutti bianchi, riporterò le mie cose al loro posto, riempiendo scaffali e mensole e mi risentirò nel mio habitat.

Sarà tutto lindo e spolverato, io stanca e impolverata ma soddisfatta e penserò: "Anche questa è fatta, ora per qualche anno non se ne parla più".


15 commenti:

  1. Queste sono le occasioni per buttare di solito. Però ti capisco, anch'io conservo un sacco di cose con l'idea che mi potranno tornare utili prima o poi.

    Baci

    RispondiElimina
  2. Conservo di tutto anch'io: da ritagliare, da ricucire, da riassemblare. Quando devo buttare qualcosa, riesco a visualizzare ogni sua possibile evoluzione e mi si ritrae la mano. Solo se sono vicina al ciclo mestruale riesco a buttare senza rimpianti, freghandomene di bottoni da recuperare e cerniere da scucire. Altrimenti mi si stringe il cuore...
    Baci e manie di tutti i colori

    RispondiElimina
  3. CIAO VIOLA!!! anch'io conservo tutto non ti preoccupare è una mania che abbiamo un pò tutte credo!!!
    ciao buon pomeriggio!!!
    baciotti
    da
    **nannarè***

    RispondiElimina
  4. Io invece credo di essere un "marziano" butto tutto!!! E poi mi pento e vado in cerca di cose che non ho più e che in quel momento mi servirebbero ..........
    Un abbraccio
    Milena

    RispondiElimina
  5. Kylie - Vedrò se riuscirò a butttare qualcosa...

    Chiara - Ma allora dici che dopo la menopausa non butteremo più nulla? Mi toccherà morire soffocata tra ritagli di giornali e gomitoli di lana!! Un abbraccio.

    Nannarè - Ciao; mal comune mezzo gaudio!! Buona serata.

    Milena - Per lo meno avrai una casa ordinata, senza troppe scatole e scatoline!

    RispondiElimina
  6. Anch'io ho tendenza a conservare, con il fatidico pensiero "non si sa mai" che mi ritorna sempre in mente, supportato dal fatto che mi è capitato di disfarmi di qualcosa che successivamente mi sarebbe servito!!
    Auguri per il lavoro, so cosa vuol dire...
    Buona serata.

    RispondiElimina
  7. Non dirlo a me, a casa mia si trova di tutto e naturalmente quello che serve non si trova mai...

    RispondiElimina
  8. io e te siamo una fotocopia sulle cose che si conservano e agli antipodi sugli imbianchini cambiare e spostare i mobili.
    Gli uomini delle caverne non spostavano mai nulla ma le donne già allora avevano la mania di spostare in continuazione i massi uso piano cottura e lavello con sorgente in casa.

    RispondiElimina
  9. há também é assim aqui em casa!
    :)

    quindi c'è anche qui a casa!
    :)

    RispondiElimina
  10. Speriamo venga un buon risultato,e che tu possa riportare in casa tutto con soddisfazione.

    RispondiElimina
  11. Sirio - Sì, si tiene tutto (non si sa mai). E poi mi ritrovo con enormi scatole di ritagli di riviste con ricette che non guardo mai!

    Bblogger - Ciao. Accumulando accumulando va a finire che quello che serve è sepolto sotto cose inutili!

    RispondiElimina
  12. Mariolino - Ok per conservare tutto. per quanto riguarda cambiare mobili ed aspetto alla casa, se è da fare, intervengo io, così tu non soffri e io mi diverto tanto!
    P.S. Se Wilma non avesse voluto cambiare ogni tanto il masso piano-cottura....ora si cucinerebbe ancora su quello. ( Se aspettavamo Fred...)

    RispondiElimina
  13. Jhonatan - Ciao carissimo, grazie di essere passato a trovarmi!!

    Costantino - Imbianchini finito, domani si finisce di rimettere a posto. Ma voglio far riverniciare un mobile....

    RispondiElimina
  14. Ti auguro un buon lavoro.Salutoni a presto

    RispondiElimina
  15. Cavaliere - Il lavoro è riuscito bene,ma non è ancora tutto ultimato, (soprattutto nel rimettere a posto)! Salutoni

    RispondiElimina