Translate






Martedì 14 febbraio 2012




Ciao!
Un " dolce " pensiero per chi, come me non ha festeggiato oggi perchè non ha nulla da festeggiare.
A causa della temperatura sempre molto molto sottozero non ho girato per vetrine, ma per quello che ho potuto vedere c'erano meno cuori in giro.
Una pasticceria del mio paese che ha sempre belle vetrine a tema, ha continuato a tenere in bella vista scatole di latta di caramelle, abbinate a buffe mucchine pezzate.
Sarà anche il momento politico ed economico... Questo senso di precarietà...
O forse, finalmente, ci siamo resi conto che molte feste sono solo eventi commerciali, che ben poco hanno a che vedere con sentimenti o tradizioni.
Tutto questo gran consumismo starà rallentando?
Staremo forse imparando che una cosa sono le comodità, le piacevolezze che ci fanno la vita più confortevole e altro è lo spreco.
Si stava esagerando, si stava vivendo troppo al di sopra delle proprie possibilità.
Non sono per la fustigazione, per carità. Mi piace il cibo buono, le vacanze, i bei vestiti, i cosmetici, andare al ristorante, al cinema... A chi non piacciono queste cose?
Però quando ero piccolina mi hanno insegnato che se una cosa te la puoi permettere, la comperi, altrimenti no. Si rinuncia, si aspetta un momento più favorevole.
Invece ci sono famiglie che si indebitano per andare in vacanza! Pazzesco.
C'è chi si illude che pagando a piccole rate, la spesa sarà più sostenibile... E così compera mobili, auto, tv, cellulari, pc, ecc., tutto con pagamento dilazionato.
Ma poi tutte queste rate arrivano ogni mese, e sommate tra loro si mangiano gran parte dello stipendio, e la parte per il quotidiano diventa piccolissima.
Discorsi strani nella sera di San Valentino.
Forse lo faccio per non pensare, per esorcizzare un pò questa solitudine. Chissà.
Ma se ci rifletto bene, sono sola ma non tanto triste. E perchè dovrei?
E' la vita:dà e toglie.
E' l'unica che abbiamo, amiamola com'è. Buona vita a tutti!

23 commenti:

  1. Sono d'accordo con te, Viola.

    Un grosso bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, grazie della visita. Buona serata.

      Elimina
  2. Un post che condivido...il consumismo e il materialismo ci stanno mettendo in ginocchio e la gente continua a spendere!
    Non ho festeggiato San Valentino, ma come ogni anno, grazie alla mia mamma che ha scelto di chiamarmi Valentina, mi sento meno sola con i messaggi d'auguri che mi arrivano :)
    Un abbraccio Viola

    RispondiElimina
  3. Credo anch'io che il consumismo stia rallentando grazie ad una sempre maggiore presa di coscienza delle persone riguardo alla sostenibilita' e in giro si vedono i segni dei piccoli passi in questa direzione, come la vetrina della pasticceria che descrivi.
    Ciao.
    MarieJ.

    RispondiElimina
  4. Non credo sia il consumismo che rallenti, non credo si riesca a capire che non è una buona cosa come del resto la globalizzazione, semplicemente ci sono meno soldi e allora si è costretti.
    Anche per me la cosa più dolce è stata, non il miele che non mi piace molto, ma un po' di cioccolato...eh eh
    comunque auguri

    RispondiElimina
  5. Auguri Adriana. Comunque anch'io cioccolato: nero fondente!

    RispondiElimina
  6. Condivido ogni tua parola. Non conosco la tua storia...
    Mi sarei accontentata solo di un semplice gesto d'affetto, che non ho ricevuto. Forse 30 anni di matrimonio sono troppi???
    Un bacione.
    Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale. Nemmeno io conosco la tua storia. Sì. 30 anni di matrimonio sono tantissimi! E poi magari lui non è da smancerie: tutta sostanza. Un abbraccio.

      Elimina
  7. Ciao Viola grazie per le visite che mi fai, sono pienamente d'accordo con te essere è molto più importante di apparire!!!
    Un abbraccio
    Milena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Milena, grazie anche a te per le visite. Un bacio.

      Elimina
  8. Non avevo niente da festeggiare e non so neanche se avrei festeggiato qualora ne avessi avuto ragione (dipendesse da me certamente no, però chissà se un'ipotetica compagna sarebbe stata d'accordo, eh eh)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari quando ci sarà una "lei" che ama festeggiare San valentino ...Festeggerai tuo malgrado!

      Elimina
  9. Ciao Viola! Sono nuova da queste parti e trovo il tuo blog molto grazioso.
    Posso dirti dalla mia esperienza che ricevere il regalino di rito a San Valentino poco ha a che fare con l'autenticità dei sentimenti.Da un certo punto di vista posso dire:"Viva la crisi", perchè forse ci ha insegnato a dare valore alle cose che ci circondano...
    Se ti va puoi venirmi a trovare:
    www.cabi-mondodonna.blogspot.com

    RispondiElimina
  10. Ciao Viola sei saggia. Come ti hanno insegnato da piccola, mai spendere i soldi che non si hanno. L'unico grosso prestito (finito da un buon momento) l'ho fatto per comperare la casa. Se ne faccio qualcuno di piccolo è sempre limitato alla disponibilità. Un cordiale saluto.
    P.S.- Per il San Valentino, magari l'anno prossimo potrai festeggiarlo. Chi può sapere cosa gli riserva la vita?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E va bè, il prestito per la casa è più che giustificato! Tanti saluti e un abbraccio.

      Elimina
  11. amiamola tanto questa vita, è così breve!!
    complimenti per il blog!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai pienamente ragione...Pare ieri che ero una ragazza....

      Elimina