Translate






Mercoledì 29 Febbraio 2012


Sono piuttosto latitante dal blog ultimamente.
Non mi ricordavo più, dopo anni e anni di part-time, come fosse duro lavorare a tempo pieno.
O forse non sono più la ragazza di un tempo, e mi stanco di più.
Al mattino penso che dopo l'ufficio ci sono ancora due ore prima di cena, che potrei fare questo e quello e pure leggere...
Ma quando torno a casa sono scoppiata e le energie ridotte a zero, per cui tutti i miei buoni propositi vanno in fumo.
Forse dopo più di trent'anni di lavoro è normale essere stanchi, soprattutto se è un lavoro di routine, stressante e stancante.

D'altro canto, sarà la primavera che è alle porte, ma sento in me come la nascita di una speranza, non so di che però.
Io che sono di un pessimismo totale, anzi ancora di più, penso che qualcosa di piacevole può accadere.
Io che mi vesto quasi sempre di nero, dalla testa ai piedi, ho voglia di colore, di tessuti a fiori... Ho detto ad una amica che volevo un abito a fiori...non importa se poi sembro un sofà...
Temo, dopo questo momento "rosa", di cadere in nuovi momenti di cupa depressione...
Ma devo rassegnarmi: sono fatta così. Male, ma così.
Per cui per ora mi godo questo momento sereno e poi si vedrà!
Buona vita a tutti !!!

16 commenti:

  1. Ti capisco. Dopo 9 ore d'ufficio io sono completamente stravolta.

    Bacio

    RispondiElimina
  2. Col tempo ci si stanca più facilmente, cara Viola.

    Vestiti "colorata", vedrai che torna l'ottimismo.

    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo Gianna. Anno dopo anno si accumula stanchezza... e pure anni!

      Elimina
  3. Evvai con i fiori! Hai proprio ragione!
    Un abbraccione!

    RispondiElimina
  4. Bellissimo quello che scrivi... Io dopo 10 anni di part-time non sarei riuscita a ritornare a tempo pieno...
    Però sarà la solitudine o la primavera, ma sono di nuovo in depressione
    Un abbraccio
    ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di part-time ne ho fatti 22 anni!!!! Mi spiace che tu sia in depressione. Se ti può consolare una decina di giorni fa ho avuto un attacco di panico in ufficio, ma non ho detto nulla. Ho cercato di adottare tutti gli artifici per lasciare che se ne andasse. Un bacio.

      Elimina
  5. E' più semplice di quel che si creda passare da momenti colorati e momenti bui :) quindi compra il vestito a fiori !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Darjo. E fiori saranno! Un abbraccio.

      Elimina
  6. Anch'io sento di piu' la stanchezza alla sera e mi rammarico di non avere ancora tutta l'energia che avevo fino a qualche anno fa.
    Accidenti, gli anni passano e, volenti o nolenti, gli effetti si fanno sentire!

    RispondiElimina
  7. Come hai ragione! E' un fatto naturale ma è dura da accettare.

    RispondiElimina
  8. Brava a tornare a tempo pieno dopo tanti anni di partime!Buona serata da una friulana che capisce i tuoi problemi!OLGA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, benvenuta! La mia stanchezza ormai è uno status perenne!

      Elimina
  9. Ciao Viola, prima di tutto, anche se in ritardo, tanti auguri per la giornata della donna. Capisco benissimo il tuo stato d'animo quando rientri dopo il lavoro perché succedeva anche a me (partivo alle sette e tornavo alle 21). La mia fortuna era che a casa avevo mia moglie che mi comprendeva e che mi coccolava per farmi passare il nervoso. Continua a farlo, anche se ora siamo entrambi in pensione. Un cordialissimo saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io a casa ho solo me stessa! Penso che tu sia stato molto fortunato ad incontrare la tua metà della mela, e molto bravi a tenere vivo il rapporto. Sei grande!

      Elimina