Translate

                Domenica    21    Ottobre    2012



E' sera ormai.

Sarà questo tramonto un pò grigio, sarà la sindrome del nido vuoto....
Insomma il morale non è al massimo.
Nemmeno una profumatissima candela alla vaniglia che arde in soggiorno mi ha consolata.
L'avevo acquistata da Muji a Parigi, anni fa.
Non l'avevo mai accesa: attendevo una occasione particolare...
Se aspettavo ancora un pò la cera perdeva la profumazione...
Così ora la casa pare una crema chantilly!

Ho postato delle foto fatte male di un lavoretto fatto peggio.
In soggiorno in inverno metto delle tendine che raccolgo a metà vetro, perchè mi piace far entrare tutta la luce possibile e  vedere le foglie degli alberi che cambiano colore.
Avevo dei ferma-tendine a calamita ma non mi piacevano più, così ho fatto 3 cuoricini da una vecchia tela bianca, pizzo ecrù, cordoncino, bottone ed ecco fatto.
Sono i primi cuori che confeziono e non sono una  bellezza: farò meglio in futuro.

E domani è lunedì, ma ha un senso diverso ora che sono esodata.
E' come se il tempo si fosse dilatato, allungato, come quei chewing gum che si pestano in estate quando l'asfalto è caldo: si attaccano alla scarpa e fanno un filo lunghissimo.... Brutta immagine vero? Comunque tra i ritmi di mia figlia che parte e arriva, parte e arriva, ed i miei ritmi che non sono più scanditi da lunedì-venerdì, 8,25 / 13,40     14,40 / 16,55 ....... Io non ci capisco più nulla.
E' come se vivessi in una bolla.
Vivo, cammino, agisco, interagisco con il mondo, ma sono in una entità a parte...
Ritornerò a sentirmi integrata nel mondo?
Mi sono data tempo un mese e mezzo.
Per ora buona settimana e   Buona   vita !!!

32 commenti:

  1. Dear Viola
    I love your hearts, they are so pretty hanging in the window!
    I am making a heart for my granddaughter today, her birthday is November 6!
    Can you email me, to give me your email address and I will send you a photo of the heart!

    I won a beautiful lavender candle from a blog in France - I light it for special occasions - the perfume is beautiful.

    I loved your recipe in the previous post for Grilled chicken with cous cous and sundried tomatoes and shaved parmesan - delicious!!!
    Thank you.

    hugs
    Shane ♥

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Hallo dear Shane
      I'm glad that you like them shented candles.
      I especially like vanilla and cinnamom.
      Another salad is cous cous - sundried tomatoes - gruyere - celery - oil - salt - vinegar.
      I like esperiment and try new recipes.
      Thanks for stopping by my blog.
      hugs

      Elimina
  2. Cercavo di arrivare primo ma non ci son riuscito,
    sarà per un'altra volta.
    Credo che un mese e mezzo sia un tempo troppo lungo,
    fai in tempo a far arrivare la depressione,
    secondo me un paio di settimane sono sufficienti,
    si comincia iscrivendosi all'università libera,
    poi la palestra, altre attività ludico istruttive
    purchè stai fuori casa anche a pranzo.
    A risentirci presto con più verve!
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Ciao Massimo. Non credo mi iscriverò a università della terza età o palestre. Dopo tanti anni sempre a parlare con la gente ho proprio necessità di staccare.
      Magari poi mi stancherò di fare l'orso solitario e cercherò di aggregarmi a qualche attività di gruppo.
      Grazie per essere passato di qua, mi piace leggere i tuoi commenti.
      Buona settimana.

      Elimina
  3. Forza Viola...Hai bisogno ora di silenzio...ma poi rimettiti in pista, in gioco.

    Bacioni, cara amica.

    RispondiElimina

  4. Forse hai ragione, ma abito in un paese piccolissimo e non c'è molto da fare. Ogni tanto vengo in città, così sto in mezzo alla gente.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. ecco...appunto questo ti dicevo, io sarò pessimista e malinconica, ma hai proprio messo il dito nella piaga, se si può dire così e il termine "integrata nel mondo" rende l'idea.
    Io non ci ho ancora fatto l'abitudine (purtroppo è solo questo che si può fare) eppure sono iscritta in palestra, faccio volontariato, ho gli appuntamenti di maglia, qualche uscita, ma la cosa non cambia.
    Ti auguro di riuscirci velocemente....un abbraccio, che di coccole ne abbiamo sempre poche

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Ciao Adriana, ma fai un sacco di cose!
      Forse sbaglio, ma penso sempre che chi vive in città e ha possibilità di fare attività varie, sia meno solo!
      Grazie per l'abbraccio e lo ricambio.

      Elimina
  6. Sei già integrata bella asina.Si tratta di avere degli altri ritmi che troverai presto. Oggi casa dopo dopo un sacco di tempo,voglia di far nulla.
    Andrò fuori e rimando al pomeriggio.Sappiamo come finirà.
    I cuoricini a me piacciono ch

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Ciao cara amica del mi corazon!
      E tanto per essere integrata ho dormito fin dopo le 8 e sto girando per casa ancora in camicia da notte.
      So come finirà: mattino giro per negozi con l'amica che ama lo shopping e pomeriggio sul divano....... a ronfare!!!

      Elimina
  7. E' normale che ci voglia un po' di tempo per adattarti...
    E i cuori non sono affatto male!

    RispondiElimina
  8. Grazie cara, sono passata da te un nanosecondo fa!

    RispondiElimina
  9. Sono passati esattamente due anni.... Ma guarda che adattarsi è molto difficile, ti svegli sempre alla stessa ora.... ecc.ecc.
    Peccato non abitare più vicine, uffa!!! Mi piace la tua finestra, con tutte le piantine e quelle bellissime tende. Complimenti Viola...
    Un grande abbraccio forte.

    RispondiElimina
  10. Ciao. Vedrò andando avanti. Mi sono alzata per una vita alle 7 circa,, ora se non devo andare da qualche parte, metto la sveglia alle 8 o dopo. Quindi mi sono adattata ai nuovi orari mattutini. Il resto....lo vedrò man mano.
    Un abbraccio che arriva fino a Trieste.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando cambiano le abitudini della propria vita è normale che ci sia un piccolo contraccolpo ma ... ci si abitua piano piano. Con dolcezza.
      Alcuni hanno la sindrome del canarino: abituati da sempre a stare in gabbia, appena li liberi fanno un giretto sugli alberi, una svolazzata sui davanzali, un bagnetto nel laghetto e poi se ne tornano a dormire nella propria gabbia al sicuro ed al calduccio.
      C'est la Vie.
      Anche a me piace la tua finestra, le piantine e le tende.
      Ma più di tutto mi piace il tuo cuore. E non solo quello di stoffa.

      p.s. naturalmente sono sicuro che oltre ad un bel cuore hai anche una bella milza ed bel fegato ed una bella tibia ed un bel perone e un avambraccio molto chic e tutte le vertebre al posto giusto e magnifiche falangi falangine e falangette e poi ... l'òmero, l'ulna, la tiroide, il ginocchio ... IL GINOCCHIO?
      A proposito come va il ginocchio? Mandami la risonanza magnetica o la radiografia e farai di me l'uomo più felice del mondo. Ciao.
      W l'esodo, w la pensione, w non fare nulla ... abbasso la Fornero Monti e Formigoni Cicchitto e Berlusconi ... li 'rtacci loro

      Elimina
    2. Ciao Gianni.
      Sto cambiando abitudini piano piano, senza forzature...
      Giorno dopo giorno...
      So di colleghi pensionati che nei primi tempi erano iperattivi: volevano fare subito cose accumulate in decenni! Calma!
      I cuori fotografati sono un pò troppo artigianali: i prossimi saranno migliori.
      L'altro cuore se ne sta lì, al calduccio.
      Pare nascosto, ma è quello che mi guida, quindi importantissimo.
      Ho effettivamente magnifiche falangette, òmero, ulna e tutto il resto.;)
      Domani ho l'appuntamento dall'ortopedico: non ha ancora visto la risonanza magnetica. Sentirò che dice.
      Appena l'avrà visionata te la invierò come allegato a una mail. Magari quello che non può la medicina, San Gennaro...
      W l'esodo, w la cotognata, w i cuoricini...w la libertà!!!
      P.S. Sembro una patriota risorgimentale!
      Buona serata Gianni.

      Elimina
  11. Sicuramente ci vuole un pò di tempo.
    Salutoni e buon inizio di settimana.

    RispondiElimina
  12. Grazie Cavaliere, buona settimana a te.

    RispondiElimina
  13. Intanto il tuo lavoretto lo trovo bellissimo, e la vista dalle tue finestre è splendida. Riguardo il lavoro, anch'io, quando ho dato le dimissioni, mi sentivo in una bolla. Avevo perso i riferimenti temporali e mi pareva quasi di aver marinato la scuola! Ora segui i tuoi interessi o createne di nuovi e piano piano il disagio sparirà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, ci si sente in una bolla!
      Per ora metto un pò a posto casa, e quando il "nido", sarà ordinato ed accogliente, avrò più tempo per i miei interessi.

      Elimina
  14. C'è un premio per te,mi farebbe piacere se tu lo prelevassi!OLGA

    RispondiElimina
  15. Io mi sento un'entità a parte da sempre... ma questo è un altro discorso :D

    Per quanto ti riguarda passerà il momento e torneai a sentirti parte di un qualcosa :) Buona Giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Darjo. Magari poi mi sentirò di nuovo parte di qualcosa e non solitaria come un fungo cresciuto per sbaglio in spiaggia!

      Elimina
  16. ciao sono una tua nuova sostenitrice/follower hai un blog molto bello, delizioso^^ se ti va segui il mio mi trovi qui http://lacreativitadianna.blogspot.it/2012/10/style-papers-fanatica-e-la-nuova.html#comment-form cosi nn ci perdiamo di vista, ti aspetto ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta. Passerò a trovarti. Ciao!!

      Elimina
  17. Ma perché voi donne vi buttate sempre giù? Siete forti e non volete capirlo. Se riesci a trovare tre parole negative sul tuo lavoro .... (Oh! Pardon! Le hai già trovate nel tuo testo). A me piace molto quello che hai fatto. Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elio. Le donne sono strane...
      Lo sai bene! Un abbraccio forte forte.

      Elimina
  18. Grazie del commento e buona domenica!OLGA

    RispondiElimina
  19. Stai spalando la neve sul balcone?
    Ti stanno portando la legna per il camino?
    Non riesci a tirar fuori il suv dal box?
    Stai facendo altri cuoricini da appendere alla finestra?
    Stai raggomitolata al calduccio stringendo tra le mani una tazza bollente di the ed hai l'espressione sognante mentre guardi dal vetro Come Quando Fuori Piove?
    Hai acceso le candeline profumate e guardi i fiocchi di neve cadere dal cielo? Stai facendo gli gnocchi? Le tagliatelle? I ravioles al CastelMagno? La bagna cauda? Ce l'hai in casa il tartufo? O stai facendo le collanine? Stai infilando le perline colorate? Vero? Siiiiii!
    Viola copriti! Da qui si vede tutto!
    Buona domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianni. La pala da neve e le palettine che uso per i vetri dell'auto sono ancora in cantina.
      Il giorno che riuscirò a tirar fuori un SUV dal box griderò al miracolo, perchè si sarebbe materializzato dal nulla, correrei a rivenderlo e così avrei poi una macchina nuova e soldi per decenni di carburante.
      Basta cuoricini per finestre ed in mano caffè (tu ci metteresti caffè nero bollente).
      Qui facciamo i ravioli del plin, con ripieno di carni, parmigiano, uova e poca verdura. Al Castelmagno è buonissimo ilriso, tutto filante e cremoso.
      Fortunatamengte per i miei risparmi non mi piace il tartufo.
      E va bè da lì si vede tutto... Ma sulla parigina di seta rossa ho un maglione,i calzettoni, e le ciabatte con i cornini da renna.
      Ciao Gianni, buona domenica.

      Elimina