Translate








                                                     
                                       Lunedì    18    Marzo    2013

Ciao a tutti.

Notizie meteo.
Freddo freddissimo.
Caduta neve per tutta domenica e anche stanotte.
Stamane pensavo virasse in pioggia, ed invece, quando hanno smesso di cadere i fiocchi, è venuto fuori il sole e il cielo presenta squarci di azzurro. Strano marzo.
Cambio argomento.
Sabato pomeriggio, già prevedendo la nevicata di domenica, sono andata a fare un giro pomeridiano nella cittadina a noi più vicina.
Lì andiamo dal paese a frequentare le superiori, lì ci sono l'ospedale e i  vari uffici pubblici.
Era giorno di mercato ed attorno alle bancarelle dei cinesi si vedevano ragazzine che compravano abbigliamento.
Si sa, quando si è giovani la voglia di sfoggiare un capo nuovo il sabato sera è irresistibile, ma i soldi sono pochini, per cui stavano soddisfacendo la loro voglia di shopping con abiti scadenti, composti solo di fibre sintetiche ma...economicamente accessibili.
Guardavo infatti i negozi "belli", con capi più o meno firmati, ed erano vuoti. VUOTISSIMI !!
Non una cliente.
Le commesse, braccia conserte, appoggiate alle pareti guardavano fuori, sconsolate e tristi.
Una cosa che mi ha colpita, sono le attività che hanno chiuso i battenti.
E' tutto un fiorire di cartelli "Affittasi", "Cedesi attività"...
Le serrande sono abbassate, polverose.
Quelle fatte a grata diventano ricettacolo di ragnatele, volantini, pacchetti vuoti di sigarette...
Tutto questo dà una idea di abbandono, di rinuncia, di passi indietro..
Cresciuta negli anni bel boom economico, pareva di essere ormai giunti ad un certo benessere, pareva che si dovesse andare sempre avanti, non recedere...
Spero tanto che cambi qualcosa, che i nostri figli riescano a tirar fuori qualcosa di buono da queste macerie..
Ci sono tanti ragazzi in gamba, preparati, volenterosi che vorrebbero iniziare a lavorare, a gettare le basi per il loro futuro, e si trovano solo strade sbarrate.
Non ci sono solo tronisti o aspiranti veline, c' è una gioventù seria, sveglia, che si trova a volte sfiduciata dopo aver inviato per l'ennesima volta il curriculum e non avere ricevuto neppure un rifiuto, il silenzio.
Speriamo  bene.
Per ora buona settimana e....  Buona   vita  !!!

26 commenti:

  1. in una fabbrica, mentre parlavo col titolare c'erano sul tavolo due o tre di quei curriculum,
    li ha presi e li ha buttati nel cestino
    gli ho chiesto se aveva risposto e mi ha detto di no gli ho dato dell'ignorante e quasi abbiamo litigato finchè li ha raccolti, ha chiamato la segretaria e le ha detto di rispondere "Che non ci serve nessuno per ora"
    e io ho aggiunto "Gentilmente", lui m'ha guardato storto poi senza farmi parlare ha detto "hai ragione, hai ragione adesso basta di rompermi le palle"
    Sono così tutti, fanno finta di non aver tempo di essere gentili e non pensano al male che fanno.

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Infatti. Potrebbero almeno rispondere con una frase fatta... per-ora-non-abbiamo-bisogno-ma-terremo-presente.
      Invece nulla. Il silenzio.
      E' umiliante.

      Elimina
  2. Hai ben espresso il dramma che stiamo vivendo: la mancanca di un futuro.
    L'attuale sconquasso sociale è riconducibile alla globalizzazione (gli imprenditori spostano la produzione dove c'è mano d'opera a costi più bassi=(schiavismo)) ed alla corruzione ed evasione fiscale dei furbi che si pappano tutti soldi delle tasse. Se si inizasse oggi a risanare le teste raccoglieremmo i frutti solo tra qualche decennio. Resta la tristezza di aver sognato di lasciare ai nostri figli un paradiso mentre invece si tratta solo di un piccolo inferno.
    Mi sa che vestiremo ancora per un pò con tessuti sintetici da quattro soldi e mangeremo pomodori pelati cinesi spacciati per originali san marzano campani.
    Sopravviverà solo che si farà i "muttini" fuori al balcone.
    Ciao Viola

    p.s. "muttini" -> pregiate salse di pomodoro ottenute da pomodori bio coltivati sul balcone di casa ed imbottigliati per l'inverno in simpatiche bottigliete di vetro a mo' di "formato speciale" della ben famosa marca.

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Ciao Gianni.
      Mi sa che anche questa estate coltiverò pomodorini sul balcone, anzi dovrò intensificare la produzione.
      Anni fa, tanti, iniziarono dal sud ad arrivare operai per la Fiat, ed a Torino, per prenderli in giro, dicevano che amavano molto i pomodori, ma essendo ormai in città, li coltivavano nella vasca del bagno.
      Dovremo farlo per necessità??
      Ho sentito tanti bei discorsi...
      La Boldrini, Grasso, il Papa...
      Parole e concetti bellissimi. Si riuscisse a veder realizzato anche solo il 10% sarebbe già un successo.
      Ciao carissimo

      Elimina
    2. e in effetti qui a Torino, quartiere Le Vallette venivano coltivati nella vasca da bagno e purtroppo non è una barzelletta...
      E' un vero dramma, negozi chiudono e vengono sostituiti da extracomunitari, mi chiedo ma loro come fanno?
      Non c'è speranza, solo gente che pensa di ottenere una "poltrona" in barba alla gente , in attesa di varare leggi che non servono certo all'economia, un vero schifo, neanche il Papa, che tra l'altro sembra "umano" riesce a dare un po' di speranza
      scusa lo sfogo e buona settimana

      Elimina
    3. Ciao Adriana. Io ho sentito parole di speranza, sia in politica che dal Papa, parole appunto.
      Ora vedremo cosa cambierà, se cambierà, e come.

      Elimina
  3. Vero in tanto luoghi quello che dici, credo che dovremo adattarci ad essere tutti più poveri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Soffio. Io ormai non ho problemi a diventare un pò più povera, mi dispiace per i giovani, mi rincresce che debbano tribulare...
      Da vera "mamma italiana", vorrei il meglio per i figli, vorrei essere come un ombrello che li ripara.

      Elimina
  4. Mal comune la recessione e il "non futuro".
    Qui c'è un tourbillon di chiusure e aperture di negozi piccoli e grandi,ma restano comunque sempre vuoti.
    Non si ha più l'entusiasmo o anche solo la voglia di qualcosa,si ha timore.
    Cambierà qualcosa? Prima dovrebbe cambiare la testa della gente,ma in ogni caso ci vorranno anni.
    Dopo tutto ciò mi preparo e vado a lavorare,BEN CONTENTA di avere ancora un posto di lavoro,visto che molti ,anche qui,lo stanno perdendo.Buona giornata.ch

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao ch. Verissimo che manca entusiasmo e si ha timore di spendere per qualcosa che non è proprio necessario..
      Magari si era esagerato e limitarsi un pò è anche giusto, ma questa atmosfera di sfiducia e mancanza di futuro è pesante e triste. Buona giornata.

      Elimina
  5. Speriamo proprio Viola, che questi politici mettano la testa a posto e cerchino di farci progredire invece di affossarci!
    Buona vita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo Renata, non ci resta che sperare e stare a vedere.

      Elimina
  6. Qui gli unici negozi che vendono sono quelli dei cinesi... Come dici tu è proprio un brutto momento. Mio figlio ora lavora solo venerdì, sabato e domenica. Buona giornata cara Viola. Baci, a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace veramente per i nostri ragazzi!

      Elimina
  7. Ciao Viola , vedo e sento le stesse cose anche qui.
    La periferia nord di Torino - dove abito - è diventata una triste esposizione di cartelli per "cessazione di attività", a cui fanno eco quelle affisse alle porte dei condomini...
    Non c'è più nessuno che spende, in primo luogo perchè si ha paura del futuro, in seconda perchè chiunque - che abbia un lavoro o sia pensionato - bada all'essenziale , e qualcuno non soddisfa neppure più i bisogni primari come l'alimentazione...
    Questo dovrebbero comprendere e soprattutto applicare i neo-eletti al Parlamento, mettendo una volta per tutte la parola "FINE" ai privilegi di vario tipo.
    Buona serata, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao. In questi giorni speriamo tutti che qualcosa cambi in meglio...
      Speriamo che le nostre aspettative non vadano deluse!!

      Elimina
  8. Passa nel mio (nuovo) blog, c'è un premio per te!
    http://presanellarete.wordpress.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passerò a ritirarlo, per ora Buona Pasqua e buon soggiorno in Emilia!!

      Elimina
  9. Speriamo bene davvero..
    Un abbraccio
    Maurizio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao carissimo, ricambio l'abbraccio.

      Elimina
  10. Anche nella mia zona hanno chiuso molte attività e la situazione per il futuro resta un’incognita.
    Sereno week end.

    RispondiElimina
  11. Buona serata e buon inizio settimana cara Viola, speriamo in giornate migliori. Brrrrrrrrrr fa freddo!!!!!
    Ciao, Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao. Anche qui continua il freddo!!

      Elimina